Il consumo dell’Altro – Lévi-Strauss – Memento

Questi primitivi, che basta aver visto una volta per essere edificati […], sono, per diversi aspetti,  i nemici di una società  che recita a se stessa la commedia di nobilitarli nel momento in cui riesce a sopprimerli […]. Povera selvaggina presa al laccio della civiltà meccanizzata, indigeni della foresta amazzonica,  tenere e impotenti vittime, posso rassegnarmi a capire il destino che vi distrugge, ma non lasciarmi ingannare da questa magia tanto più meschina della vostra, che brandisce davanti a un pubblico avido gli album di foto a colori al posto delle vostre maschere ormai distrutte.  Credono forse così di potersi appropriare del vostro fascino? Non soddisfatti ancora e neanche coscienti di distruggervi, devono febbrilmente saziare delle vostre ombre il cannibalismo nostalgico di una storia della quale siete già stati sopraffatti.

(Lévi-Strauss, 1960, Tristi tropici, Il Saggiatore, Milano)

No Replies to "Il consumo dell'Altro - Lévi-Strauss - Memento"

    Leave a reply

    Your email address will not be published.

    tre × 3 =

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.